Ricerca deficit cognitivo

Ricerca deficit cognitivo

Una dieta a base di antiossidanti è in grado di migliorare i livelli sierici del fattore neurotrofico di derivazione cerebrale in cani anziani, permettendo loro di migliorare significativamente la qualità della vita.

Una dieta a base di antiossidanti è in grado di migliorare i livelli sierici del fattore neurotrofico di derivazione cerebrale in cani anziani: risultati preliminari

Un recente studio del nostro centro ricerca in collaborazione con il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari ha evidenziato come il nostro DepurA, per il suo alto contenuto di antiossidanti, è in grado di aumentare i livelli di una particolare proteina (il BDNF) che è in grado di rallentare il processo di invecchiamento delle cellule cerebrali e di ridurre il rischio di insorgenza di malattie neurodegenerative in cani anziani.
Sia il nostro corpo che quello dei nostri amici a quattro zampe produce normalmente, attraverso il normale metabolismo, degli ossidanti che danneggiano le membrane cellulari e conseguentemente le proteine presenti in esse alterandone la normale funzione.
Ovviamente anche i neuroni possono essere oggetto di tale fenomeno, e conseguentemente, il processo ossidativo può essere causa di disturbi cognitivi correlati all’età, sia nell’uomo che nel cane. Sebbene normalmente i cani, come l’uomo, producano antiossidanti in grado di proteggerli dai danni indotti da una condizione di stress ossidativo, l’introduzione di una dieta ricca di antiossidanti (il nostro DepurA) è risultata particolarmente utile nel controbilanciare le specie dannose, soprattutto nei soggetti più anziani.
Lo studio scientifico che ha visto coinvolta l’Università di Veterinaria di Sassari e SANYpet S.p.a. ha valutato, per un periodo di 6 mesi, i livelli di alcuni importanti fattori coinvolti nella funzione protettiva delle cellule cerebrali in 36 cani anziani (età media > 9 anni) di varie razze e ambo i sessi. I cani sono stati poi suddivisi equamente in 4 gruppi e ciascun gruppo è stato alimentato con una dieta diversa: il primo gruppo assumeva pollo biologico, considerato il gruppo di controllo, il secondo un mangime a base di pollo e addizionato con antiossidanti, il terzo un mantenimento al pesce mentre il quarto il DepurA.
Sebbene moltissimi lavori scientifici abbiano già dimostrato come gli antiossidanti naturali introdotti con la dieta siano in grado di incrementare la concentrazione sierica del BDNF, proteggendo così i neuroni dalla morte prematura o dall’insorgenza di malattie neurodegenerative legate all’età soprattutto nell’uomo, nessuno fino ad ora aveva mai ipotizzato uno studio simile per venire incontro alle esigenze dei nostri amici cani, e i risultati sembrano premiare gli sforzi fatti fino ad ora da SANYpet, il cui scopo è da sempre promuovere il benessere degli animali attraverso l’alimentazione.

Per leggere la ricerca completa clicca qui – An Antioxidant Dietary Supplement Improves Brain-Derived Neurotrophic Factor Levels in Serum of Aged Dogs: Preliminary Results

Share