10 ragioni per tifare Islanda ai Mondiali di calcio

10 ragioni per tifare Islanda ai Mondiali di calcio

Perché tifare Islanda ai Mondiali di calcio?

Noi inevitabilmente tifiamo Islanda, perché abbiamo avviato due stabilimenti, Arcticpet e Arcticsnack, in cima al mondo, ma vi spighiamo perché questa isola farà innamorare anche voi.

#1 Perché se amate le favole amate l’Islanda

Mai qualificata né a un Europeo né a un Mondiale di calcio, l’Islanda è arrivata a sorpresa addirittura ai quarti di finale degli scorsi Europei giocati in Francia, qualificandosi poi ai Mondiali di Russia come prima del girone davanti a Croazia, Ucraina e Turchia.

#2 Perché i giocatori in campo potrebbero essere i vostri vicini di casa

L’allenatore Heimir Hallgrimsson non è molto amato, ma solo perché fa il dentista. Il portiere Thor Halldorsson, invece, ha il nome di un supereroe Marvel, ma nella vita fa il videomaker. E chissà come avrebbe girato lui la scena a cui abbiamo assistito nella partita di esordio contro l’Argentina, quando ha parato un rigore a uno dei due calciatori più forti al mondo: Lionel Messi.

#3 Perché hanno l’esultanza più coinvolgente

Il capitano ad arringare la folla, come un gladiatore, anzi un vichingo, e tutto il popolo a battere le mani. Il geyser sound è l’esultanza più famosa del calcio, i cui video sono diventati virali in rete.

#4 Perché quando gli islandesi amano una cosa, la fanno fatta bene

Com’è possibile che una nazione di 330 mila abitanti sia arrivata a questi risultati? Bologna e Firenze ne hanno di più. E provate a immaginare una di queste squadre di club, ma solo con i loro abitanti, qualificarsi ai Mondiali. Impossibile! Eppure è vero. Merito di passione, organizzazione e investimenti importanti e oculati sulle scuole calcio, le strutture sportive, le risorse umane e i giovani.

#5 Perché sono belli

Rurik Gislason è stato eletto dal web “uomo più bello dei Mondiali”, ma anche le ragazze non sono affatto male.

#6 Perché è tra i paesi più puliti al mondo

Lo dice il Bloomberg Global Health Index 2017, classifica che prende in esame 163 paesi al mondo per misurare lo stato di salute delle loro popolazioni.

#7 Perché utilizzano solo fonti rinnovabili

L’inquinamento sta rovinando il nostro mondo e in Islanda… proprio non lo sanno. Sì, perché la quasi totalità dell’energia sfruttata nell’isola proviene da fonti rinnovabili, come l’energia geotermica, e l’approvvigionamento segue standard di sostenibilità ambientale severissimi.

#8 Perché hanno il miglior pesce al mondo

Nuota in acque cristalline e la corrente del golfo diluisce completamente qualsiasi inquinante prima che arrivi sull’isola. La pesce è responsabile e sostenibile, semplicemente perché gli islandesi amano il pesce e la pesca. E ve l’abbiamo detto cosa sono in grado di fare quando amano qualcosa. Centinaia di specie ittiche, un’economia fiorente e una “Guerra del merluzzo” alle spalle.

Meglio non scherzare con ciò che amano gli islandesi.

#9 Gli animali vivono in libertà

Il turismo in Islanda va a gonfie vele, ma se decidete di prendere l’aereo e farvi un bel viaggio, sarà più probabile per voi incontrare una pecora che un uomo. Sono infatti oltre 450 mila e insieme a cavalli e suini possono pascolare durante il periodo estivo in spazio immensi, nutrendosi del manto erboso. Anche i polli vengono allevati estensivamente, nelle cosiddette farm.

#10 Perché dall’Islanda proviene il miglior cibo da dare al tuo cane e al tuo gatto

Non lo sapevi? FORZA10 tifa Islanda da ormai 5 anni, perché ci siamo innamorati di questa terra meravigliosa, dove la Natura ancora comanda, e l’abbiamo scelta, sposando i suoi principi, per fondare due stabilimenti. L’obiettivo è ambizioso: vincere i mondiali di pet food. D’accordo, non esistono. Ma se ci fossero, noi punteremo sull’Islanda, perché lassù abbiamo trovato i migliori ingredienti per realizzare alimenti davvero genuini, perché scelti in un luogo incontaminato.

Share