Soluzione per hot spot nel cane

esempio di hot spot nel caneL’hot spot è un’infezione della pelle a rapidissima evoluzione, molto diffusa nei cani e relativamente rara nei gatti.

Si manifesta prevalentemente d’estate, o comunque nei periodi caldo-umidi, quando il calore ambientale può ostacolare la ventilazione del mantello. La lesione insorge tipicamente in maniera improvvisa (poche ore), ed è secondaria ad un evento scatenante caratterizzato da un prurito molto intenso, che porta il cane a grattarsi, mordersi, strofinarsi, fino ad autotraumatizzarsi. La lesione che ne deriva appare estremamente arrossata e “bagnata”, ed ha una localizzazione quanto mai variabile, anche se è più frequente a livello di spalle, groppa o cosce.

 

Una delle cause alla base di questa reazione è sicuramente una reazione avversa al cibo, o intolleranza alimentare, che abbia come organo bersaglio la cute e provochi episodi di prurito intenso. In questi casi, l’unica soluzione valida per trattare la dermatite conseguente e prevenire le ricadute passa attraverso un cambio dell’alimentazione. Infatti, anche una singola assunzione di un alimento che l’organismo riconosce come tossico provocherà un processo infiammatorio della durata di alcuni giorni (mediamente quattro o cinque). Se l’alimento continuerà a far parte dell’alimentazione, il processo infiammatorio diverrà per forza di cose cronico.

La soluzione è dunque un cambio di alimentazione, con ingredienti di elevata qualità, rigorosamente controllati e reperiti in luoghi incontaminati, possibilmente arricchita da sostanze botaniche.