Tecnologie e brevetti

afs

Perché parlare di tecnologia e non solo di natura? La verità è che per realizzare una dieta efficace non basta semplicemente unire le proteine più pulite agli estratti fitoterapici, senza considerare molteplici altri fattori.

Quando il Centro Ricerca e Sviluppo ha elaborato le ricette che meglio potessero rispecchiare le necessità di cani e gatti, secondo le loro esigenze di nutrizione e salubrità, si è inevitabilmente scontrato con una serie di problematiche di natura produttiva: dosi, conservazione, efficacia, combinazione degli elementi, rapporto con l’organismo.

Il grande potere della natura deve essere imbrigliato e protetto, affinché i principi attivi delle piante non si disperdano o diminuiscano la loro efficacia, sia per quanto riguarda le comuni proprietà antiossidanti e immunomodulanti, sia per le caratteristiche tipiche di ognuna di esse.

Le tecnologie di SANYpet servono proprio a questo. Sono il braccio destro della fitoterapia, coloro che risolvono queste problematiche e garantiscono la loro protezione, per far sì che il loro apporto nelle diete FORZA10 sia il migliore possibile.

Non stiamo parlando di macchinari, né di manipolazioni chimiche degli alimenti. SANYpet persegue la salute tramite l’alimentazione con forti valori di salubrità e purezza. Ci abbiamo messo il cuore e anche il cuoricino: è proprio questa la forma della tecnologia AFS, uno dei due fiori all’occhiello dei nostri brevetti insieme al Microcapsules System.

Brevetto AFS (Active Fresh System)

La tecnologia brevettata “Active Fresh System” (AFS) protegge l’efficacia dei delicati principi naturali aggiunti perché non usa il calore: i principi naturali vengono infatti inseriti nell’alimento a temperatura ambiente, veicolandoli in una speciale compressa a forma di cuore, che permette di preservare l’efficacia delle sostanze termosensibili in essa aggiunte. Le compresse di ogni referenza contengono una formulazione specifica di piante naturali ed estratti di frutta che vengono miscelate con le crocchette in proporzione ottimale (7%).

Microincapsulazione

La microincapsulazione garantisce la stabilità nel tempo dei principi naturali aggiunti (Ginseng, Ananas, Papaia e Melograno) e un loro assorbimento graduale nel tratto intestinale (slow release), permettendo un’azione efficace e duratura.

La tecnica consiste nel rivestire una componente specifica con una sottile pellicola di matrice lipidica al principale scopo di conservare o stabilizzare sostanze alterabili quali vitamine, fitoterapici, prebiotici o probiotici che generalmente potrebbero andare incontro a degradazione, alterazione od ossidazione. La produzione di microcapsule, di forma sferica e di diametro da 1 a 100 μm, consente un bypass della barriera gastrica e un rilascio graduale all’interno del tratto digestivo a seguito della degradazione operata nel tratto duodenale dalle lipasi specifiche e dagli enzimi pancreatici.

L’incapsulamento si attua con sistemi diversi a seconda non solo della natura, dello stato fisico, ecc., delle sostanze da rivestire e di quelle per il rivestimento, ma anche a seconda delle caratteristiche che le microcapsule debbono presentare all’interno dello specifico alimento. Generalmente per il rivestimento vengono utilizzati polimeri idrofili (gomma arabica, amido, gelatina, polivinilpirrolidone, carbossimetilcellulosa, alcol polivinilico, alginati, pectine, poliacrilati), polimeri idrofobi (resine, etilcellulosa, acetato o nitrato di cellulosa, polietilene, polipropilene, siliconi, nylon, ecc.), paraffina ed alcune cere e acidi grassi. I sistemi più usati sono quelli di coacervazione, di polimerizzazione in situ, di spray-drying e in letto fluido.

L’utilizzo di additivi microincapsulati, principalmente vitamine o aminoacidi, in particolare metionina e colina, è ampiamente diffuso nelle industrie mangimiste o integratoriste che fabbricano alimenti per bovini, suini o avicoli. Nel campo degli alimenti per animali da compagnia, questa tecnica non è ancora largamente utilizzata. SANYpet è la prima azienda a sfruttare tale tecnologia per preservare l’efficacia delle componenti fitoterapiche inserite e proteggerle dallo stress termico delle fasi di estrusione e essicazione.

I nostri brevetti

  • PRODOTTO PER L’ALIMENTAZIONE DI ANIMALI: European registered patent n. EP2526781
  • CROCCHETTA PER ANIMALI E METODO PER LA SUA PRODUZIONE: Italian registered patent n. 1384699, European registered patent n. EP2185129, US patent pending, Japanese patent pending, Brazilian patent pending, Russian registered patent n. RU2469549.
  • PRODOTTO PER L’ALIMENTAZIONE DI CANI AFFETTI DA DISTURBI INFIAMMATORI DELL’INTESTINO: Italian registered patent n. 1417481 and European registered patent n. EP2803276.
  • PRODOTTO PER L’ALIMENTAZIONE DI CANI PER LA PROTEZIONE DALLA LEISHMANIOSI: Italian registered patent n. 1421632 and European patent pending.
  • COMPOSIZIONE EDIBILE PER IL CONTROLLO DELLA DISGLICEMIA NEGLI ANIMALI E PRODOTTO PER L’ALIMENTAZIONE DI ANIMALI CONTENENTE TALE COMPOSIZIONE: Italian registered patent n. 1406043.
  • PRODOTTO PER L’ALIMENTAZIONE DI CANI RIPRODUTTORI: Italian patent pending.
  • PROCEDIMENTO DI COESTRUSIONE PER LA PRODUZIONE DI CROCCHETTE ALIMENTARI PER ANIMALI, CONTENENTI FARMACI E/O PRINCIPI ATTIVI IN GENERE, E PRODOTTO OTTENUTO: Italian registered patent n. 1371424.
  • DISPOSITIVO PER LA PULIZIA DEI DENTI DI ANIMALI: Italian registered patent n. 1412827 and European patent pending.
  • PROCEDIMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI DISPOSITIVI PER LA PULIZIA DEI DENTI DI ANIMALI E DISPOSITIVO OTTENUTO MEDIANTE TALE PROCEDIMENTO Italian patent pending.
  • MODELLO ORNAMENTALE CHEW: European registered design n. 002040683-0001/2, Japanese registered design n. 1465012, US registered design n. D688,012, Brazilian registered design n. BR 302012004027-2.